Monthly Archives: febbraio 2017

Project Cars 2 – Anteprima

Project Cars

Il simulatore di corse “Project Cars 2” sarà disponibile verso la fine del 2017, l’editore Bandai Namco Entertainment e lo sviluppatore Slightly Mad Studios hanno annunciato, in modo ufficiale che sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One, e PC.
La “rivelazione” è stata accompagnata da un trailer di annuncio. “Project Cars 2” è il sequel del omonimo titolo uscito nel 2015 di cui è stato elogiato dalla critica per la sua corsa realistico, guidabilità della vettura, fisica, e come gli agenti atmosferici influenzino la “guidabilità” de auto:

Per creare un autentico simulatore di guida, gli sviluppatori di “Project Cars 2” hanno affidato i test a un gruppo di piloti automobilistici di fama mondiale, come René Rast, che è un pilota ufficiale Audi; il due volte vincitore di Le Mans Tommy Milner; Rallycross Mitchell DeJong; e Ben Collins, uno stuntman che è apparso in film come “Dottor Strange” e “Skyfall”.

project-cars-2015

“Project Cars 2” permetterà di sfidare dei BOT (A.I.), o altri piloti online. Una delle novità del gioco è la nuova modalità “campionati online” che permetterà ai giocatori di creare e partecipare campionati di corsa. Avrà funzionalità eSports.

 
project-cars-2-vr-2

Per quanto riguarda il suo contenuto, “Project Cars 2” sarà disponibile con una vasta gamma di piste e più di 170 auto tra cui scegliere. Ci sarà supporto per 12K e realtà virtuale. Una serie di classi motorsport vecchi e nuove – come IndyCar, Rallycross, e altro ancora.

maxresdefault

Uscita del gioco, prevista, fine 2017 per piattaforme Xbox One, Ps4 e PC.

PlayStation VR

PlayStation VR
Il 13 ottobre 2016 la Sony ha rilasciato il suo visore per la realtà virtuale, il PlayStation VR (Virtual Reality)

Il Playstation VR, un immersione nel fantastico mondo virtuale, con uno schermo OLED da 5,7 pollici, e dei led applicati al visore per un tipo di rilevamento di precisione con playstation camera

playstation-vr-1

Il sistema rileva il player attraverso la playstation camera che utilizza i LED presenti sul visore per triangolare la posizione. Nel visore è presente anche un giroscopio ed un accelerometro, che vengono usati per rilevare l’inclinazione del sensore.
Il playstation VR proprio come l’HTC vive e l’oculus rift permette di interagire in modo dinamico e realistico con il mondo virtuale usando i controller, il PS VR usa i playstation move, l’oculus usa i suoi controller appositi chiamati touch mentre l’HTC vive usa i propri cntrolli.

controller dei visori

  • Caratteristiche tecniche
  • Display OLED da 5,7 pollici
  • Risoluzione: 1.920xRGBx1.080
  • Frequenza di aggiornamento: 120Hz, 90Hz
  • Campo visivo di 100 gradi circa
  • Peso circa 610g senza cavo

comparison-among-rift-vive-ps-vr-review-1

Vengono forniti tutti i cavetti e gli accessori che servono per il corretto funzionamento del visore

*Nella confezione non è inclusa la playstation camera.

unità processore

    funzioni dell’unità processore

  • Elaborazione dell’audio 3D
  • Social screen (modalità mirroring, modalità separata)
  • Modalità cinematografica
    I giochi attualmente disponibili sono piu di 50, i piu famosi sono

  • RIGS Mechanized Combat League
  • rigs-mechanized-combat-league-screen-04-ps4-us-29jun16

  • Until Dawn Rush of Blood
  • until-dawn-rush-of-blood-logo

  • PlayStation VR Worlds
  • playstation-vr-worlds-listing-thumb-01-ps4-us-14jun16

  • Batman Arkham VR
  • batman-arkham-vr-listing-thumb-01-ps4-us-13jun16

  • EVE: Valkyrie
  • 1395255251-eve-valkyrie

  • Battlezone
  • Recensione-Battlezone-9

  • Resident Evil 7 Biohazard
  • 2861553-7830541057-2b658

Si potrebbe dire che il playstation VR è un ottimo connubio tra qualità e prezzo:

  • PlaystationVR: €399
  • Oculus rift: € 742
  • HTC vive: € 899

Il playstation VR ha un costo contenuto, in più non richiede un computer potente da reggere un visore senza dare lag, poichè anche solo poche frazioni di secondo di tempo da un frame ad un altro possono annullare totalmente l’effetto di realtà virtuale.

ps vr prospettive

29793814790_0145c79dce_o

4

Resident Evil VII

Resident Evil VII, che dire “Esattamente ciò che la serie aveva bisogno”.

Il franchise Resident Evil è stato piuttosto stantio negli ultimi anni. In seguito al acclamazione di Resident Evil 4, Capcom non è riuscito a creare un gioco dello stesso calibro. Resident Evil 5 ha abbandonato le tradizioni “survival horror” per un gioco di azione. Resident Evil 6 ha continuato a distanziare il franchising da ciò che ha reso grande con un azione in terza persona e una narrazione sconnessa e con poco senso. Ma con il nuovo Resident Evil 7 Biohazard tutto è tornato a gli antichi albori di sempre che hanno reso questo titolo un cult dei videogiochi.

2861553-7830541057-2b658

Il gioco riesce a usurpare di Dishonored 2 un buon level design moderno. La maggior parte del gioco è ambientato nella tenuta del “panettiere”, che è stato progettato meticolosamente. Ogni livello è concepito come un ambiente “sandbox” chiusa con un membro della famiglia alla che cerchi nella tua esplorazione. Mucchi di ritagli di vecchi giornali di persone scomparse, un tavolo da pranzo con un pezzo di carne in putrefazione, e sculture realizzate dalle loro vittime, aiutano a caratterizzano la famiglia come “squilibrata” e totalmente distaccata dal mondo esterno.

ResidentEvil7-5

L’IA dei nemici è intelligente e consapevole. Ognuno dei “Panificatori” ha modelli comportamentali distinti e diversi modi di utilizzo degli ambienti. La madre, Margherita, usa sciami di insetti per sopraffarvi, e a poco a poco deformandola in una regina degli insetti, mentre creature deformi, spuntano da alveari di muffa nera.

Il sound design del gioco è ricco e incredibilmente reale. Gli scricchiolio delle porte e dei pavimenti, tutto ciò crea un senso di tensione che mantiene costantemente in allerta. Alcuni dei momenti più terrificanti nel gioco sono dopo una interazione con un membro della famiglia, quando si è sicuri della loro ubicazione, l’ascolto di suoni deboli di passi, grugniti, o schiamazzo. Grandi prestazioni delle voce che raccontano la storia e i dialoghi creano alcuni momenti indimenticabili

Il gioco fa un ottimo lavoro a sviluppare un senso inquietante di atmosfera e di isolamento, rendendo costantemente paura dell’ignoto. Prende in prestito tropi da Gore, il thriller, sottogeneri psicologiche e slasher di orrore.

Resident Evil 7 Biohazard gestisce questo con percorsi sotterranei stretti e abbondante uso di backtracking nelle prime fasi del gioco. Si tratta di un uso intelligente degli ambienti ripetitivi che non solo si traduce in aquisizione della familiarità con la disposizione della casa, basandosi su scorciatoie per sfuggire ad un pericolo, ma anche sempre con più cautela a conoscenza delle minacce che si possono incontrare.

La storia è straordinariamente orchestrata, la miscela di classico e moderno porta i player a vivere a pieno la storia. Ogni parte della casa ha un proprio design estetico, enfatizzato dai diversi tipi di “puzzle”, porte a forma di animali sbloccare le diverse parti della casa principale e trovare segreti, mentre i codici di accesso e le trappole nascoste impediscono di avanzare. La capacità di riprodurre il passato utilizzando nastri VHS è sicuramente il più grande successo nel design del gioco; un richiamo alla influenza di recenti horror in prima persona.

resident-evil-7-4_9yxp

Una miscela di ambienti distanziati stretti o al aperto e le scarse risorse, incoraggia ad esplorare, esaminando anche le fessure tra i mobili per le attrezzature o gli elementi più utili.

In tutti questi momenti Resident Evil 7 Biohazard rimane fedele alle sue radici. Mantiene i tropi survival horror che la serie definite, migliorando su di loro con texture più dettagliate e lo sviluppo del personaggio. Resident Evil 7 Biohazard è una fantastica esperienza di orrore. Riequilibra perfettamente accessibilità con una storia apparentemente distaccata, tradizioni e personaggi, appagando tutte le aspettative dei fans della serie originale.

COD Iw Sabotage

COD Iw Sabotage – Nuovo DLC

COD Iw Sabotage – OGGI – le 4 nuove mappe di Call Of Duty Infinity Warfare DLC Sabotage.
La cuoriosità e i miglioramenti, che i player si meritano, visto i LAG senza sosta e i problemi di perdita dei pacchetti (che ti portano a sparare a salve).

Quindi, dita incrociate e pensate positivo. Sperando che questa volta il Team di sviluppo abbia lavorato “Bene”.

Logo

Diamo un occhiata al video:

Si può leggere di più su queste nuove mappe

qui

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi