Category Archives: playstation 4

Diablo 4 – In sviluppo, arriva la conferma di Blizzard

Nel quadro di un’offerta di lavoro per un dungeon artist, Blizzard ha annunciato di essere al lavoro su un nuovo capitolo della serie Diablo, presumibilmente Diablo 4.  “Stiamo lavorando ad un nuovo, non annunciato progetto di Diablo”, ha spiegato la software house di Irvine, evidentemente pronta ad iniziare a parlare del gioco.  “Il nostro team di talentuosi sviluppatori sta crescendo”, si legge nell’annuncio di lavoro. “I nostri background sono vari, ma tutti condividiamo una reale passione per ciò che facciamo”.  “Se state cercando una crew affiatata che celebri l’espressività e abbracci la collaborazione, potremmo fare fenomenalmente al caso vostro”. 

Non tantissimi dettagli sul gioco vero e proprio, insomma, ma un’idea di cosa stia bollendo in pentola presso Blizzard. Ne sapremo di più all’E3 2018, magari?  Diablo III, ultimo capitolo della serie dungeon crawler, risale ormai al 2012. 

Rainbow Six Siege League – Pilot Program

Ubisoft ha annunciato il “Pilot Program”, un’iniziativa di distribuzione dei profitti che contribuirà a rendere ancora più interessante la Tom Clancy’s Rainbow Six Pro League per squadre, giocatori e talenti. Il programma consentirà, tra squadre selezionate della Pro League, una distribuzione dei profitti derivanti da determinati articoli di gioco, oltre al montepremi del Six Invitational 2019. Questo garantirà a organizzazioni e giocatori professionisti alcuni ricavi aggiuntivi direttamente dal gioco, per contribuire a creare un ambiente ancora più stabile. Il Pilot Program sarà lanciato all’inizio della Stagione 8 della Pro League, l’11 giugno 2018, e riguarderà le Stagioni 8 e 9, fino a maggio 2019. Si tratterà di un periodo di prova, prima di raggiungere un formato finale di distribuzione dei profitti il prossimo anno.

Al Pilot Progam aderiranno 11 squadre da tutte le 4 regioni della Pro League (Europa, America del Nord, America Latina e Asia-Pacifica). Ecco l’elenco completo delle squadre partecipanti:

– PENTA Sports (EU)
– Vitality (EU)
– Evil Geniuses (NA)
– Rogue (NA)
– SK Gaming (NA)
– Mousesports (NA)
– FaZe Clan (LATAM)
– Team Liquid (LATAM)
– Immortals (ex BRK esports – LATAM)
– FNATIC (ANZ)
– Ninjas in Pyjamas (Da annunciare)

L’elenco include due nuove squadre che si sono unite alla Tom Clancy’s Rainbow Six Pro League a partire proprio dalla Stagione 8: Immortals, che ha acquisito BRK e-sports (Brasile) e Ninjas in Pyjamas, che ha acquisito un gruppo ancora da annunciare.

“Per noi, il Pilot Program è un modo per ricompensare le squadre che stanno contribuendo a far crescere la Pro League”, ha dichiarato François-Xavier Dénièle, Esports Director, Ubisoft EMEA. “Per i fan, crediamo sia uno dei modi più diretti di mostrare il loro supporto a determinate squadre e giocatori. Con questo programma, stiamo espandendo l’iniziativa Team Charm che abbiamo portato avanti con alcune squadre durante le stagioni della Pro League dell’anno scorso”.

Complessivamente, sarà distribuito il 30% dei profitti netti derivanti da alcuni articoli selezionati. Ci saranno due diversi tipi di articoli interessati dalla distribuzione dei profitti, solo per le 11 squadre che fanno parte del Pilot Program:

– Articoli “Squadra pilota”: durante il programma, ognuna delle 11 squadre riceverà un ciondolo e una skin dell’arma con i propri colori/marchi. Per tali articoli, la distribuzione dei profitti è fissata al 30% dei profitti netti destinati alla squadra pilota interessata.
– Articoli Pro League: per ciascuna skin e ogni ciondolo con il marchio venduti, il 30% dei profitti netti sarà suddiviso tra il montepremi del prossimo Six Invitational 2019 (di preciso il 9% dei profitti netti), e ugualmente tra ciascuna delle 11 squadre del Programma (per un totale del 21% dei profitti netti).

Call of Duty black Ops 4 – Il 7 giugno Livestream dedicato al multiplayer

Activision e Treyarch hanno annunciato che giovedì 7 giugno alle 19:00 (ora italiana) terranno un livestream dedicato al comparto multiplayer di Call of Duty Black Ops 4. La trasmissione permetterà di dare un primo sguardo ad alcune modalità multigiocatore e alle mappe che saranno presenti nella build giocabile all’E3 di Los Angeles. Non è chiaro se la modalità Battle Royale Blackout verrà mostrata durante la diretta oppure no, al momento lo studio ha parlato genericamente di “livestream incentrato sul multiplayer.” Call of Duty Black Ops 4 sarà disponibile dal 12 ottobre su PC, PlayStation 4 e Xbox One, il nuovo sparatutto Treyarch includerà numerose modalità multigiocatore, la nuovissima modalità Battle Royale Blackout e tre campagne Zombie mentre non sarà presente uno Story Mode tradizionale. Maggiori dettagli su COD BO4 potrebbero arrivare dall’E3 2018, in programma dal 12 al 14 giugno.


 


Team17 – Annunciata la lineup per l’E3 2018

Team17 ha presentato la lineup dei suoi titoli che saranno presenti all’E3 2018, evento che si terrà a Los Angeles dal 12 al 14 giugno.  Ecco i quattro giochi che sarà possibile provare in forma giocabile:  – Genesis: Alpha One (PS4, Xbox One, PC) 
Genesis Alpha Blue è il primo gioco di Radiation Blue, software house indipendente che vede, tra i suoi membri, alcuni talentuosi sviluppatori che hanno lavorato in precedenza anche a videogame come Hitman: Blood Money, Hiotman: Contracts, Velvet Assassin, Spec Ops: The Line, Spellforce 2: Shadow Wars, SpellForce 3 e The Settlers  – Mugsters (PS4, Xbox One, Switch, PC) 
Mugsters è un rompicapo basato sulla fisica, potentissimo e pieno d’azione, con livelli sandbox nei quali dovrai essere più veloce, più furbo e più abile dei tuoi nemici sperimentando vari veicoli, trappole nell’ambiente ed esplosivi. 


– My Time ar Portia (PS4, Xbox One, Switch, PC) 
Inizia una nuova vita nell’incantevole città di Portia! Restaura la bottega in stato di abbandono di tuo padre e riportala agli antichi splendori, coltiva la terra, alleva gli animali, fai amicizia con i bizzarri abitanti della città e scopri i misteri che questa affascinante terra post-apocalittica ha dimenticato! 
Armandoti del manuale della bottega di tuo padre e di un vecchio banco da lavoro, dovrai raccogliere, scavare e costruire per consentire alla tua bottega di diventare la migliore in tutta Portia. Preparati… non sarà affatto facile! 
Ispirato dalla magia dello Studio Ghibli, My Time at Portia ti trasporta in un mondo di meraviglie che non riuscirai a dimenticare. Come trascorrerai il tempo a Portia?  – Planet Alpha (PS4, Xbox One, Switch, PC) 
Planet Alpha, un bellissimo mondo alieno ricco di misteri e pericoli. Inseguito da nemici inarrestabili, devi controllare il potere della notte e del giorno mentre lotti per sopravvivere. 

Halo Infinity – Presentato all’E3 2018 [Rumors]

Un rumor da prendere con le proverbiali molle indica che il prossimo capitolo della saga di Master Chief, dopo Halo 5: Guardians, si intitolerà Halo Infinity.  L’indiscrezione porta la firma autorevole dell’executive editor del blog solo-Microsoft Thurrott.com, secondo cui questa voce, e con questo nome specifico, starebbe girando molto nel settore.  “Nuovo gioco di Halo all’E3, possibilmente chiamato Halo Infinity”, ha spiegato sul proprio profilo Twitter verificato Brad Sams. “Ovviamente, le cose potrebbero cambiare ma così si dice in giro”.  A giudicare dal nome, potrebbe trattarsi di un qualche tipo di spin-off, prequel o storia alternativa, sebbene nel passato recente 343 Industries abbia confermato di volersi concentrare su Master Chief dopo l’accoglienza tiepida per la storia di Guardians. 

 


Di certo, l’assenza della numerazione principale fa pensare a qualche tipo di sperimentazione o novità di rilievo, di tipo narrativo o legata al genere d’appartenenza, in arrivo per la serie. 

Death Stranding – Il logo di Bridges [teaser]

Hideo Kojima ha pubblicato un nuovo teaser di Death Stranding in vista della sua apparizione all’E3 2018 come parte della conferenza PlayStation. L’immagine raffigura il logo di Bridges, l’ancora misteriosa organizzazione che nella realtà post-apocalittica del gioco, come pensano molti fan, connetterebbe le città rimanenti degli Stati Uniti. Un teaser simile, su sfondo però nero, era stato condiviso prima dell’E3 dello scorso anno e nello specifico il giorno dell’annuncio dell’assenza del titolo dall’evento.


C’è da ipotizzare che Bridges sarà al centro del prossimo trailer del titolo, che si spera coinciderà anche con la prima esibizione del
suo gameplay.

L’appuntamento è fissato a martedì 12 giugno, nell’impietoso orario delle 03:00: allora, forse, sapremo tutta la verità su gioco e su questi teaser…

Fallout 76 – Alcune fonti parlano di online survival RPG

Annunciato ieri con un teaser, al termine di una sorta di conto alla rovescia organizzato sui social da Bethesda, Fallout 76 sarà un online survival RPG, secondo alcune fonti vicine al progetto. I rumor, che confermerebbero le informazioni già trapelate nelle scorse ore, arrivano da tre diverse persone che non hanno voluto rivelare la propria identità per evitare sanzioni legate all’accordo di non divulgazione. Il progetto sarebbe nato come un prototipo multiplayer di Fallout 4, un esperimento per comprendere come sarebbe stato un gioco del genere, ma si sarebbe evoluto nel corso degli ultimi anni e vanterà dunque una storia e una serie di quest, come qualsiasi altra produzione di Bethesda Game Studios. Fallout 76 includerà una funzione di costruzione delle basi, proprio come Fallout 4, insieme a un set di meccaniche basate su elementi survival e multiplayer, secondo le fonti. Una di esse ha rivelato che il gameplay del gioco cambia rapidamente, come accade spesso nei titoli online, ma le fondamenta saranno quelle.



Il nome del progetto deriva dal Valut 76, menzionato sia nel terzo che nel quarto episodio. Secondo il “lore” di Fallout, si tratta di una zona aperta solo vent’anni dopo la guerra nucleare, e che risulta dunque in un’ambientazione molto meno civilizzata rispetto a quanto visto in precedenza. Sia Fallout 3 che Fallout 4 sono infatti pieni di città e agglomerati, ma entrambi si svolgono duecento anni dopo la guerra, con la popolazione che ha avuto il tempo di ricostruire.

Lo sviluppo di Fallout 76 non è stato effettuato presso l’ufficio principale di Bethesda Game Studios nel Maryland, bensì ad Austin, in Texas, dicono le fonti. Si tratterebbe degli ex BattleCry Studios, che hanno lavorato appunto al progetto di BattleCry prima che venisse cancellato.

Agony – Il video che mostra le scene tagliate (Assassinati e stupri)

Attenzione: i contenuti del video proposto in questa notizia non sono adatti a minorenni. Sono rappresentate scene molto violente e sessualmente esplicite.
Agony ha fatto molto parlare di sé, nei giorni scorsi, per le scene che sono state rimosse dagli autori e che non sono state reintegrate nemmeno con una patch. Un video, tuttavia, ci mostra cosa ci siamo “persi”: il video, che come scritto in apertura sconsigliamo di vedere a minorenni e a chi ci segue dal posto di lavoro, presenta neonati (“neonati”) che vengono fatti a pezzi, smembramenti veri e stupri espliciti delle succubi.


Far Cry 5 – Il DLC Hours of Darkness arriva a giugno

Ubisoft ha annunciato che dal 5 giugno sarà disponibile il primo DLC di Far Cry 5, Hours of Darkness. Il contenuto aggiuntivo include una nuova storia ambientata nella Guerra del Vietnam. Nel DLC vestiremo i panni di Wendell “Red” Redler dalla campagna del gioco principale e avremo l’incarico di salvare i nostri commilitoni dalle forze ostili, i Viet Cong e l’esercito nord vietnamita. Hours of Darkness potrà essere giocato in solitaria o in cooperativa, comprenderà nuovo equipaggiamento e abilità, e potrà essere giocata in due modalità: Survivor, con munizioni e armi limitate, e Action Movie.



Sarà possibile giocarlo acquistandolo in formato standalone o come parte del season pass, e quest’ultimo è incluso a sua volta anche nella Gold Edition del titolo Ubisoft.

F1 2018 – Charles leclerc ci porta a Monaco

Codemasters ha pubblicato oggi il primo video di gameplay di F1 2018, con Charles Leclerc del team Alfa Romeo Sauber F1 che fa un giro nella sua pista di casa, l’iconico Circuito di Monaco, in vista della gara di questo fine settimana. Dandoci un assaggio della grafica migliorata di F1 2018 il trailer ci fa fare un giro di Monaco con il voice-over del pilota ventenne di Monégasque Sauber, un appassionato giocatore che recentemente è stato filmato mentre giocava al nuovo titolo a Baku, Azerbaijan. Parlando di F1 2018, Charles ha dichiarato: “Adoro giocare al gioco di F1! Non appena esco dall’auto, mi manca la corsa. Quindi, quando torno a casa, gioco per divertimento. Questo è il massimo che posso ottenere per guidare una macchina di Formula 1 fuori dalla pista, quindi è sempre molto divertente giocare ” Riguardo la creazione di Monaco in F1 2018 Charles ha aggiunto: “Prima di tutto, sono rimasto sorpreso da quanto fosse realistico lo scenario. Essendo nato a Monaco, conosco molto bene il circuito. Un tracciato ben fatto nel gioco. La mia parte preferita è l’ultimo settore perché c’è un ottimo ritmo per il pilota.”



Parlando della nuova grafica svelata oggi nel nuovo video di Monaco, Stuart Campbell, il nuovo Art Director di F1 2018 ha affermato, “Uno dei più grandi miglioramenti visivi per F1 2018 sono i nostri sistemi atmosferici di illuminazione del cielo e delle nuvole completamente rivisti. Questi sistemi funzionano in sintonia e influenzano tutti gli aspetti del rendering del gioco, rendendolo più credibile che mai. La nostra nuova tecnologia cloud rappresenta in modo più accurato il mondo reale con formazioni di nuvole migliorate, oltre a risposte alla luce attraverso i vari scenari meteorologici che sono una parte fondamentale in F1. Anche in una giornata limpida, il cielo sembra interessante con dettagli di nuvole di alta qualità, il nuovo sistema atmosferico dà un vero senso di profondità e collega il cielo al terreno in un modo più coeso, creando panorami mozzafiato.”

Uno dei numerosi miglioramenti chiave al sistema di fisica dell’automobile, viene rivelato brevemente nel filmato di Monaco. Lee Mather, Game Director dei titoli F1, ha spiegato: “L’inclusione di un Energy Recovery System (ERS) gestito dal giocatore è stato aggiunto alla fisica del veicolo per F1 2018 poiché ci sforziamo sempre di fornire la più autentica ricreazione possibile dello sport. Aumentando il potente motore a combustione interna, il giocatore avrà diverse modalità di schieramento tra cui scegliere. L’inclusione dell’ERS non solo darà al giocatore un’esperienza di Formula 1 ancora più autentica, ma servirà anche a creare gare ancora più varie ed emozionanti”.

Quest’anno, oltre a un forte miglioramente visivo e all’inclusione dell’ERS gestito dai giocatori; F1 2018 vanta una serie di altre nuove funzionalità e miglioramenti. Ci sono più auto classiche da guidare per il giocatore e la modalità Carriera è stata ampliata per immergere ulteriormente il giocatore nel mondo della Formula 1. F1 2018 includerà tutti i piloti, le squadre e i circuiti ufficiali della stagione del 2018. Quest’anno vede il ritorno del French Grand Prix per la prima volta dal 2008, sul Circuit Paul Ricard, e anche il ritorno del German Grand Prix all’Hockenheimring. F1 2018 sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC in tutto il mondo Venerdì 24 Agosto 2018.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi